UN PRATO NATURALE:

Bello, conveniente, sostenibile

LEGGI DI PIÙ

Chi siamo

Una scelta di campo Una campagna per farti conoscere i vantaggi economici e ambientali del prato naturale per lo sport e il tempo libero
Praticare un’attività ricreativa e sportiva su un prato naturale non è solo sinonimo di piacevolezza, perché un manto erboso naturale è più conveniente ed è più sostenibile rispetto a quello artificiale. Con il progetto tappeti erbosi, Assosementi intende promuovere la cultura del prato naturale in ambito sportivo e ricreativo, informando istituzioni, amministrazioni pubbliche, società sportive e il vasto pubblico di coloro che amano e praticano lo sport.

Leggi e scarica qui la brochure sui tappeti erbosi


Assosementi Dal 1946 siamo l’Associazione che riunisce le aziende sementiere in Italia
Assosementi rappresenta a livello nazionale il settore sementiero italiano. L’Associazione è strutturata in sezioni, ciascuna delle quali riunisce gli operatori specializzati in un uno specifico settore di attività. Il progetto tappeti erbosi è animato da un gruppo di aziende sementiere che operano nell’ambito della ricerca, della selezione, della vendita e della consulenza sui tappeti erbosi naturali per lo sport e per il tempo libero.

Per conoscere le altre attività di Assosementi visita il sito istituzionale www.sementi.it
Contatta un’azienda Le aziende specializzate che ti offrono consulenza e prodotti adatti alle tue esigenze
Scopri chi sono le aziende che sostengono la campagna sui tappeti erbosi di Assosementi per ricevere informazioni e una consulenza personalizzata

I tappeti erbosi

Campi diversi,
semi diversi
Sapevi che esistono varietà di sementi specifiche per ogni attività sportiva?
Un prato che vive
La manutenzione di un tappeto erboso è meno costosa di quello che pensi!
L’erba naturale fa bene all’ambiente e alle persone
Sapevi che un campo di calcio in erba cattura e assorbe fino 12 tonnellate di CO2 in un anno?
Un investimento che dura nel tempo
Sapevi che un prato in erba naturale può durare in media 25 anni e prevede minori costi di costruzione rispetto a uno sintetico?
La ricerca scientifica al servizio dello sport
450 ore di gioco l’anno: grazie a 40 anni di ricerca la resistenza è cresciuta del 36%

Campi diversi, semi diversi

I prati non sono tutti uguali e, a seconda delle loro caratteristiche e dell’utilizzo, richiedono una diversa tipologia di semente. Che abbia uno scopo ornamentale o sportivo, che sia in un luogo soleggiato o all’ombra o in una zona secca o umida, per ogni tappeto erboso l’industria sementiera ha una soluzione.

Possono essere definiti cinque campi di utilizzo delle sementi per tappeti erbosi:

  • sementi per tappeti erbosi ornamentali
  • sementi per tappeti erbosi sportivi
  • sementi per tappeti erbosi rustici
  • sementi per zone ombra/sole
  • sementi per trasemina

Un prato che vive

Un prato naturale è un organismo vivente che interagisce con l’ambiente circostante. Prendersene cura correttamente consente di massimizzare l’investimento iniziale e di prolungarne la durata. Un errore comune quando si sceglie un tappeto erboso è pensare che la manutenzione dei prati naturali sia eccessivamente onerosa. Contrariamente a quanto si pensi, il tappeto sintetico richiede una manutenzione pari a quella di un tappeto naturale. Un prato sintetico ha bisogno infatti di essere periodicamente spazzolato, disinfettato, reintegrato nei punti danneggiati e persino irrigato nel corso dell’estate per raffreddarlo. Tutte queste operazioni possono costare anche 15mila euro l’anno contro i 10mila euro di un tappeto naturale.

La manutenzione del tappeto erboso naturale si articola in 4 fasi:

  • Taglio: operazione colturale che prevede l’asportazione di una parte della lamina fogliare. Per migliorare la resistenza del tappeto è necessario mantenere un’altezza di taglio corretta, a seconda della specie. Ogni varietà dimostra infatti una diversa tolleranza al taglio.
  • Fertilizzazione e concimazione: deve essere condotta accuratamente perché, oltre a rendere il tappeto erboso più sensibile alle malattie fungine, può causare rischi di dilavamento, lisciviazione e inquinamento delle falde. L’obiettivo fondamentale è rendere trascurabili le perdite di elementi nutritivi causati dalla lisciviazione. Per una corretta gestione del prato è importante limitare le concimazioni ai periodi di intensa attività del tappeto, evitando gli interventi tardivi e privilegiando gli apporti organici con un’integrazione funzionale fra prodotti a lenta cessione e a pronto effetto.
  • Irrigazione: l’impiego razionale delle risorse idriche è un elemento decisivo per una manutenzione ecocompatibile. La soluzione migliore è irrigare quando il tappeto erboso inizia ad avvizzire per evitare stress eccessivi e ottimizzare i consumi idrici.
  • Aerificazione e coltivazione: ha l’obiettivo di evitare la compattazione, ovvero il risultato della pressione delle particelle di suolo tra di loro. Il pericolo della compattazione è la formazione di una massa di suolo più denso che limita quindi gli scambi gassosi fra atmosfera e suolo e diminuisce la capacità di assorbire e trattenere l’acqua e di allontanare quella in eccesso.
CICLO VITALE DEL TAPPETO ERBOSO

I 2 grafici rappresentano e schematizzano la crescita delle graminacee durante l’anno solare. In particolare, le graminacee da tappeto erboso si possono distinguere in microterme e macroterme in base al range di temperature ottimali per la loro crescita, come evidenziato dai 2 grafici. Poa, Lolium, Festuca e altri generi appartengono al gruppo “microterme”, mentre Cynodon, Paspalum, Zoysia sono catalogate tra le “macroterme

L’erba naturale fa bene all’ambiente e alle persone

Una superficie di gioco realizzata in erba naturale è senza dubbio una soluzione sostenibile. Un prato in erba garantisce minori emissioni di carbonio e minore polverosità nell’aria, producendo al tempo stesso una maggiore quantità di ossigeno. Inoltre praticare sport su un prato naturale espone i giocatori a una minore incidenza di infortuni.

Ecco quali sono i benefici per l’ambiente di un prato in erba naturale.

  • Produzione di ossigeno e minori emissioni di carbonio. Se un campo in erba artificiale non permette di abbattere CO2, un campo da calcio in erba naturale della dimensione di 7.000/8.000 m2 è capace di catturare e assorbire fino 12 tonnellate di CO2 all’anno.
  • Raffreddamento del manto erboso. Un prato naturale riduce di circa il 40% il calore proveniente dall’irraggiamento solare grazie a un processo chiamato evapotraspirazione. In una bella giornata estiva un tappeto erboso di un ettaro è in grado di rilasciare 20.000 litri di acqua nell’atmosfera. Solo le superfici naturali permettono di ridurre così sensibilmente il calore rispetto al terreno nudo o ai materiali sintetici.
  • Purificazione delle acque e assorbimento di inquinanti dall’aria. Il processo di evapotraspirazione ha anche il compito di restituire perfettamente pulite all’atmosfera le acque piovane, grazie ai microrganismi del terreno che svolgono attività di deacidificazione. I microrganismi svolgono inoltre l’attività di degradazione, ovvero sanificano la superficie vegetale dai contaminanti, chimici e non, che giungono al terreno.
  • Riduzione del rumore e della polverosità. Le foglie delle essenze che costituiscono un prato naturale sono in grado di assorbire le emissioni tossiche prodotte dalla combustione dei gas di scarico e per trattenere polveri e inquinanti dell’aria. Inoltre un tappeto erboso naturale attenua il fastidio procurato dal rumore del 20-30%.
  • Maggiore sicurezza. Diverse indagini condotte negli Stati Uniti evidenziano come i tappeti erbosi naturali siano la soluzione preferita degli sportivi professionisti. Un manto naturale garantisce infatti un miglior appoggio delle calzature, un maggiore attrito in caso di umidità e una maggiore elasticità e sofficità della superficie, difendendo i giocatori dal rischio di infortuni.

Un investimento che dura nel tempo

Un tappeto erboso naturale costa meno e dura di più. A fronte di un investimento pari a circa un terzo del costo di costruzione di un campo sintetico, il tappeto erboso consente di giocare oltre il doppio, in media 25 anni. In realtà un prato naturale può durare in eterno se viene fatta una regolare manutenzione. Esso infatti si rinnova naturalmente, grazie alle specie rizomatose ed alle rigenerazioni. La trasemina del prato naturale consente di rigenerare le zone danneggiate del manto e di migliorarne la densità, prolungandone la durata.
Un tappeto in erba naturale può raggiungere un costo di costruzione di 145.000 euro, mentre uno in erba sintetica può arrivare fino a 500.000 euro. Per rientrare dell’investimento un tappeto erboso sintetico deve essere utilizzato per almeno 1.000 ore di gioco all’anno, un livello che pochi impianti sportivi possono raggiungere. Indipendentemente da quanto si investe in manutenzione, una superficie sintetica è invece destinata a deteriorarsi e deprezzarsi, raggiungendo una durata massima di 12 anni.

Costi dei campi da calcio in erba naturale e sintetica a confronto

Tappeti in erba naturale (semina) Tappeti in erba sintetica(per uso standard)
Costo di costruzione Da 118.000 € a 145.000 € Da 438.000 € a 500.000 €
Costo impianto di irrigazione 45.000 € 30.000 €
Durata media del manto Da 15 a 25 anni Da 8 a 12 anni
N° ore approssimative di gioco per rientrare nell’investimento 450 Da 1.000 a 1.500
Costi manutenzione Da 8.000 € a 10.000 € Da 10.000 € a 15.000 €
Costi smaltimento 0 10 € per m2
Le indicazioni fornite sono orientative e desunte dagli studi di ESA (European Seed Association) sui tappeti erbosi naturali e dal CONI (prezziario 2014).

La ricerca scientifica al servizio dello sport

L’impiego di varietà all’avanguardia, insieme alle cure agronomiche idonee, fa sì che un prato naturale consenta di giocare fino a 450 ore l’anno. Il merito è della ricerca scientifica che nell’arco di 40 anni ha accresciuto la resistenza dei prati naturali del 36%. La ricerca sulle varietà svolta dalle aziende sementiere ha permesso inoltre di innovare e rendere più performanti le sementi da tappeto erboso. Oggi le nuove varietà di alta qualità si adattano perfettamente alle condizioni locali e ad attività sportive usuranti per il prato, quali il calcio, il rugby e le attività ippiche. I mondiali di calcio in Brasile del 2014 sono la dimostrazione del progresso che è stato raggiunto nel settore dei tappeti naturali anche in condizioni calde ed aride. I rigorosi programmi di ricerca e il continuo lavoro di miglioramento genetico hanno portato alla creazione di varietà che garantiscono risultati all’avanguardia sotto molti punti di vista:

  • resistenza all’usura (calpestio)
  • tolleranza verso il compattamento
  • tolleranza al taglio basso
  • rapidità di insediamento e densità della copertura verde
  • tardiva entrata in riposo autunnale
  • resistenza alle malattie
  • tolleranza agli erbicidi
  • vigore e stabilità in campo della pianta
  • resistenza alla siccità
  • tolleranza agli stress salini

Il gruppo di lavoro

Continental Semences SpA

L’azienda ha selezionato un’ampia gamma di sementi per tappeti erbosi, sia in miscugli che in specie singole e offre un servizio di assistenza tecnica alla clientela.

Contatti

Indirizzo: Via Monzato, 9 – 43029, Traversetolo (Parma)
Tel.: +39 0521 842210
Email: info@continentalsemences.com
Visita il sito: http://www.continentalsemences.com

Referente di Gruppo: Roberto Guarnieri, Responsabile Continental Semences SpA

Ferri Luigi Sementi Srl

Ferri Luigi Sementi Srl

Oltre 40 tipologie di sementi e di miscugli speciali e professionali per tappeti erbosi frutto dell’impiego delle più sofisticate tecnologie informatiche per il conteggio e la ricerca.

Contatti

Indirizzo: Via del Commercio, 205 – 41058, Vignola (Modena)
Tel.: +39 059 774729
Email: ferri.sementi@tin.it
Visita il sito: www.ferrisementi.com

Referente di Gruppo: Luigi Ferri, titolare Ferri Luigi Sementi Srl

Bergamaschi Pietro Sas

L’azienda opera da oltre 50 anni nel settore dei tappeti erbosi, proponendo miscugli di alta gamma con il marchio GiberSeeds, con uno sguardo sempre rivolto alle novità del mercato estero.

Contatti

Indirizzo: Piazza Duomo, 31 – 29100, Piacenza
Tel.: + 39 0523 324285
Email: bergamaschisas@gmail.com
Visita il sito (work in progress): speakto.altervista.org/index.php

Referente di Gruppo: Giancarlo Bergamaschi, Bergamaschi Pietro Sas

SE.FO.BI

Quattro diverse linee di prodotti professionali per rispondere a tutte le esigenze di utilizzo.
Sementi in purezza, miscugli e prodotti tecnici per produttori di zolle e professionisti del verde.

Contatti

Indirizzo: Via Mantegna 11 – 35019, Tombolo (Padova)
Tel.: +39 049 5969236
Email: info@sefobi.com
Visita il sito: www.sefobi.com

Referente di Gruppo: Davide Bizzotto, Responsabile SE.FO.BI.

Seminart Srl

Sementi e miscugli di sementi per tappeti erbosi ornamentali, tecnici, funzionali per il paesaggio e per l’ambiente.

Contatti

Indirizzo: Via Sant’Antonio, 60 – 35019, Tombolo (Padova)
Tel.: +39 049 9471316
Email: seminart@seminart.it
Visita il sito: www.seminart.it

Referente di Gruppo: Giuseppe Tombolan, General Manager SEMINART

N. Sgaravatti & C. Spa

L’azienda, da due secoli nel mercato, offre le migliori specie e varietà da tappeto erboso frutto degli studi di ricerca. Grazie alla sua esperienza propone una ampia offerta di sementi per tappeti erbosi per il soddisfacimento di ogni tipo di esigenza.

Contatti

Indirizzo: Via Nazionale 62/64 – 52020, Pergine Valdarno (Arezzo)

Tel.: +39 0575 899551
Email: sgaravatti@sgaravatti.net
Visita il sito: www.sgaravatti.net

Referente di Gruppo: Sebastiano Poli, Responsabile Import N. SGARAVATTI & C.S.p.A

S.I.S. Società Italiana Sementi SpA

Propone due diverse linee di miscugli di qualità Per tappeti erbosi, Linea Garden e Linea Professionale, per soddisfare al meglio le esigenze dei diversi ambienti in cui si debba costituire un gradevole e funzionale spazio verde.

Contatti

Indirizzo: Via Mirandola, 5 – 40068, San Lazzaro di Savena (Bologna)

Tel.: +39 051 6223111
Email: info@sisonweb.com
Visita il sito: www.sisonweb.com

Referente di Gruppo: Fabio Benini, Responsabile Foraggere S.I.S.

TempoVerde Srl

Dalla ricerca, frutto di una trentennale esperienza e collaborazione con i maggiori centri di ricerca americani, alla produzione, l’azienda offre varietà esclusive e una gamma di fertilizzanti specifici per tappeti erbosi.

Contatti

Indirizzo: Via Gregoria, 3 – 10022, Carmagnola (Torino)
Tel.: +39 011 9711123
Email: info@tempoverde.it
Visita il sito: www.tempoverde.it

Referente di Gruppo: Federico Tuberga, Responsabile Commerciale Tempoverde Srl

Padana Sementi Elette Srl

Padana Sementi Elette Srl

L’Azienda, certificata ISO 9001, con laboratorio interno accreditato CREA e in partnership con Uni PD offre ai professionisti del tappeto erboso e ai sod producers oltre 70 referenze per ogni esigenza.

Contatti

Indirizzo: Via Vittorio Veneto, 85 – 35019, Tombolo (Padova)
Tel.: +39 049 5969054
Email: info@padanasementi.com
Visita il sito: www.padanasementi.com

Referente di Gruppo: Mauro Frigo, General Manager Padana Sementi Elette Srl

Universal Manure Company Srl

Specializzata nella ricerca e nella produzione di sementi sul mercato americano attraverso contratti di produzione ad hoc. Specializzata nella produzione di fertilizzanti organici ed organo minerali biologici, oltre che convenzionali specifici per tappeti erbosi.

Contatti

Indirizzo: Via Crosa 64/66 – 28065, Cerano (Novara)

Tel.: +39 0321 728654
Email: umc@unmaco.it
Visita il sito: www.unmaco.it

Referente di Gruppo: Edgardo Ticozzi, Responsabile UMC Srl

Contatti

Dove siamo

Assosementi
Via dell’Industria 33 | 40138 Bologna | Italy
info@pratinaturali.it
Ho letto e accetto la privacy policy*